L’Avvocata Rosi Toffano nominata componente della Commissione Regionale per le Pari Opportunità del Friuli Venezia Giulia

Il 22 aprile 2019, con Decreto Presidenziale n. 72, è stata costituita la nuova composizione della Commissione Regionale per le Pari Opportunità del Friuli Venezia Giulia. Tale Commissione, prevista con la Legge Regionale n. 23 del 1990, è Organo Consultivo del Consiglio e della Giunta regionale e cura il controllo e l'effettiva attuazione nel territorio regionale dei principi di eguaglianza e di parità sociale. Istituita con l’obiettivo di rimuovere gli ostacoli – in campo istituzionale, economico, sociale e culturale - che di fatto costituiscono discriminazione diretta e indiretta nei confronti delle donne, tale Organo consultivo regionale, tra le sue numerose funzioni, può presentare al Consiglio regionale osservazioni sui progetti di legge che direttamente o indirettamente abbiano rilevanza per la condizione femminile, oltreché predisporre e promuovere progetti tesi a espandere l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e ad incrementare le opportunità di formazione, qualificazione e riqualificazione professionale delle donne. L’articolo 4 della Legge Regionale n. 23 del 1990 prevede che la...
Read More

Il peso delle parole

Mercoledì 5 giugno presso la Sala d’Onore del Comune di Palmanova si è tenuta l’iniziativa, promossa e organizzata dalla CIGL, CISL e UIL del Friuli Venezia Giulia, dal titolo “Il Peso delle Parole” sull’importanza del linguaggio utilizzato per raccontare e trattare il tragico fenomeno della violenza sulle donne. L’evento, patrocinato anche dalla Camera Penale Friulana e dall’Associazione ZeroSuTre, è stato introdotto dalla Segretaria Regionale FAI/CISL Claudia Sacilotto, seguita dai saluti del Sindaco di Palmanova, Francesco Martines e dal Presidente del Consiglio Regionale, Piero Mauro Zanin. “Una parola muore appena detta: dice qualcuno. Io dico che solo in quel momento inizia a vivere”. È con questa citazione della poetessa Emily Dickinson che la Segretaria Regionale UIL FVG, Magda Gruarin, ha aperto il suo intervento rimarcando la potenza del linguaggio usato nell’affrontare la violenza di genere, fenomeno che non riguarda solo le donne e che provoca pesanti e gravi ripercussioni su tutta la nostra società. “Delusione amorosa”, “gesto d’impeto”, “uccise in preda ad una...
Read More

Il Peso delle Parole

Domani, 5 giugno 2019, alle ore 9.30 presso la Sala d'Onore del Comune di Palmanova si terrà una Tavola Rotonda dal titolo "Il Peso delle Parole". Tra i relatori dell'Evento, organizzato dalla CIGL, CISL e UIL del Friuli Venezia Giulia, interverrà l'Avv. Rosi Toffano, Presidente dell'Associazione ZeroSuTre ed esperta in reati contro la violenza di genere. IL PESO DELLE PAROLE-Invito5giugno_LOCANDINA...
Read More

Le frontiere del linguaggio nella violenza di genere: aspetti giuridici e psico-sociali

Giovedì 4 aprile 2019, presso la sala “P.P. Pasolini” del Palazzo Toppo-Wassermann dell’Università degli Studi di Udine, si è tenuto il Convegno “Le frontiere del linguaggio nella violenza di genere: aspetti giuridici e psico-sociali”. Durante tale evento, organizzato dall’Associazione ZeroSuTre e dal CUG (Comitato Unico di Garanzia per le Pari Opportunità) dell’Università degli Studi di Udine e moderato dall’Avv. Rosi Toffano – Presidente di ZeroSuTre, sono stati affrontati alcuni aspetti dell’utilizzo del linguaggio nella violenza sulle donne: tra questi gli stereotipi di genere propri del linguaggio, l’uso consapevole delle parole, il linguaggio come strumento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla violenza di genere e il suo possibile valore preventivo. I promotori dell’evento, in particolare, hanno voluto approfondire l’importanza del linguaggio nella lotta alla violenza sulle donne da un punto di vista giuridico, psicologico e sociale. Per questo sono stati invitati come relatori la Dott.ssa Luana De Francisco (giornalista del “Messaggero Veneto” di Udine, collaboratrice de “l’Espresso” e “La Repubblica”, scrittrice ed esperta in...
Read More

Sportello a San Giorgio di Nogaro per le Donne vittime di violenza

Giovedì 14 marzo 2019 a San Giorgio di Nogaro, presso la sede Cisl in piazza della Chiesa n. 16, è stato inaugurato uno sportello d’ascolto aperto a tutte le donne vittime di violenze domestiche, psicologiche e lavorative. Tale Sportello, aperto ogni martedì dalle 17.30 alle 19 oppure su appuntamento, offrirà alle donne vittime di violenza un supporto concreto e permetterà loro di rivolgersi, in un ambiente confortevole e del tutto riservato, alle volontarie (tra queste, psicologhe, avvocate, counselor) di ZeroSuTre, Associazione promotrice, insieme alla Cisl Fvg del territorio di Udine e al Comune di San Giorgio, di tale iniziativa. Inoltre, in tale occasione, Cisl e Comune di San Giorgio hanno siglato un Protocollo d’Intesa finalizzato a realizzare interventi di informazione, prevenzione e a contrasto della violenza sulle donne e i minori con la previsione di percorsi tesi a garantire una buona qualità della vita alle persone offese. Dopo i saluti di Enzo Paravano (Fnp Cisl San Giorgio di Nogaro) e...
Read More

Fondi di Coop Alleanza 3.0 all’Associazione ZeroSuTre

L'Associazione ZeroSuTre ha ricevuto un contributo di oltre 2.000 euro da parte di Coop Alleanza 3.0 grazie alla campagna "Noi ci spendiamo, e tu?", organizzata dalla Cooperativa in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. I fondi sono stati raccolti grazie ai soci e ai clienti di Coop Allenanza 3.0: dal 23 al 25 novembre 2018 l'1% del ricavato delle vendite dei prodotti a marchio Coop è andato ad Associazioni ed Enti che sul territorio operano per sostenere le vittime di abusi. Nel territorio di Udine i fondi sono stati destinati all'Associazione ZeroSuTre, impegnata dal 2016 a sensibilizzare e a combattere la violenza di genere. Di seguito alcuni articoli pubblicati sulla stampa locale: https://www.udinetoday.it/cronaca/violenza-donne-donazione-coop-associazione-zero-su-tre.html  http://www.ilfriuli.it/articolo/tendenze/noi-ci-spendiamo,-e-tu-question-/13/193436        ...
Read More

Non mi ama se …

Martedì 19 febbraio l’Associazione ZeroSuTre, presso l’I.S.I.S. A. Malignani è stata ospite alla premiazione del Concorso “Non mi ama se…” sul tema della violenza di genere, dedicato alla memoria di Donatella Briosi, vittima di femminicidio. Il Dipartimento di Diritto e di Economia, nell'ambito dell'ormai consolidato progetto d’Istituto "Uguali ma diverse", ha selezionato, tra i numerosi elaborati scritti prodotti dagli studenti, tre vincitori i quali hanno ricevuto un premio in denaro. In tale occasione, è intervenuta la nostra Presidente, l’Avvocata Rosi Toffano, la quale ha presentato l’Associazione soffermandosi sulle nostre attività e sui progetti futuri di ZeroSuTre. La Presidente ha parlato dell’importanza della formazione e della diffusione di una cultura volta a contrastare il fenomeno della violenza sulle donne, anche all’interno delle Scuole. Un particolare ringraziamento va alla Prof.ssa Nicoletta Leone, Responsabile del Progetto e a tutti i ragazzi che hanno partecipato a questa bella iniziativa. Insieme possiamo cambiare e dire una volta per tutte no alla violenza sulle donne! Qui un breve estratto...
Read More

Intervista alla Presidente dell’Associazione ZeroSuTre

Pubblichiamo l'intervista alla Presidente, Avv. Rosi Toffano, ed alla Vice Presidente, Dott.ssa Marina Ellero, dell'Associazione ZeroSuTre contro la violenza sulle donne. Clicca sul link! Intervista Radio Live Social...
Read More

Maltrattamenti in famiglia anche se c’è stato il divorzio! – La Corte di Cassazione stabilisce il vincolo familiare rilevante.

Con sentenza del 23.10.2017, la Corte d’Appello di Roma conferma la condanna in primo grado di L.B. per il reato di cui all’art. 572 c.p., commesso ai danni della ex moglie B. e del figlio minore. L. ricorre in Cassazione adducendo, tra gli altri motivi, il vizio per violazione di legge con riguardo alla riconducibilità dei fatti accertati alla fattispecie di maltrattamenti in famiglia, per mancata sussistenza dell’imprescindibile rapporto di coniugio o convivenza, essendo i due coniugi divorziati dal 2008. I giudici d’appello hanno ricostruito la situazione familiare, al di là dell’avvenuto divorzio, esaminando il rapporto tra i due, tramite le dichiarazioni delle persone offese e delle altre persone implicate – quali vicini o assistenti sociali -  e sono arrivati alla conclusione della sussistenza fra L. e B., oltre che con il figlio minore a lui affidato, di un rapporto familiare, nel corso del quale si sono registrati abusi, materiali e psicologici, in danno della donna e del figlio minore della coppia,...
Read More
12